Categoria: Vincenzo Grossi: Santo

I «fioretti» del mese di maggio

Nella memoria di quanti non sono più giovanissimi, il mese di maggio è strettamente legato ai «fioretti». Sin da piccoli in famiglia o in parrocchia ci caldeggiavano questo esercizio per esprimere il nostro amore a Maria, alla quale tale mese è appunto dedicato. Fioretti erano piccole rinunce, sacrifici, propositi ma anche «impegni» presi con se stessi per vincere un difetto… Read more →

Parole… d’oro!

La vita delle piccole comunità di don Vincenzo doveva avere un carattere familiare e non conventuale, per cui non avevano un regolamento rigido da osservare ma delle raccomandazioni da custodire che dovevano  favorire uno stile. Egli visitando le suore le esortava ad aver tanto riguardo ad aprire la bocca, come ad aprire il borsellino… Ripeteva che non basta che le… Read more →

Il segreto dei santi

Nelle serate di inverno, quando la nebbia riusciva a spegnere tutte le voci del paese e gli stessi rintocchi dell’orologio del campanile erano rauchi ed ovattati, la canonica diventava un monastero e lo studio, dove Don Vincenzo si ritirava, una cella. Riassettata la cucina e rinvigorito il fuoco nella vecchia stufa a legna, la perpetua si sedeva e nel tentativo… Read more →

Vincenzo Grossi: un uomo che studiava

«San Vincenzo Grossi è un uomo che studiava, un prete che studiava, un parroco che studiava», ha esordito il prof. don Cesare Pagazzi iniziando la prima delle due lezioni tenute recentemente in occasione della presentazione del libro «Ho annunciato il tuo nome ai miei fratelli. 12 conferenze di san Vincenzo Grossi che toccano il cuore», curato da suor Marilena Borsotti.… Read more →

Dio nella piccolezza!

  La Redazione del blog, nell’augurare ai lettori simpatizzanti, fedeli od occasionali, un Santo Natale del Signore, ricorda una meditazione di san Vincenzo in cui sottolinea come il Figlio di Dio, nel venire nel mondo, ha invertito la rotta comune, ha cambiato il corso della storia e si è proposto povero, indifeso, circondato da persone e situazioni limite… Ha scelto… Read more →

La Vigilia di Natale di don Vincenzo

Don Vincenzo sapeva che la sua gente non considerava un obbligo partecipare alla celebrazione della vigilia di Natale. Il precetto infatti riguardava la Pasqua e per alcuni era già tanto adempiere quello. Per questo dedicava l’antivigilia e la vigilia alle visite alle famiglie in particolare dove c’erano degli anziani e dei malati. Sceglieva le famiglie che non dovevano sentirsi in… Read more →