Categoria: Racconti

Maledetto l’uomo che confida nell’uomo!

Appena Angelina entrò in canonica, scoppiò in un pianto dirotto. Don Vincenzo la fece passare nel suo studio, per sottrarla alla curiosità della perpetua, e la lasciò piangere per qualche minuto. Immaginava il motivo di tanto accoramento! Qualche giorno prima il parroco di San Gerolamo gli aveva scritto per informarlo che il Vescovo lo avrebbe trasferito ad un’altra parrocchia. Quando… Read more →

Per non essere estraneo a quello che avviene sull’altare…

Mario, il seminarista di Vicobellignano, durante le vacanze, ogni giorno all’alba, serviva messa a don Vincenzo. La sua sorpresa, man mano che le settimane scorrevano, cresceva perché il suo parroco, durante la celebrazione, non si distraeva. Non ci riusciva chi, entrando in ritardo, sbatteva  rumorosamente la porta della chiesa, né il sagrestano quando attraversava pesantemente la navata, né il bisbiglio… Read more →

Il Crocifisso e il Sacro Cuore

Don Vincenzo guardò il grande crocefisso al centro dell’altare e quindi la statua del Sacro Cuore che nel mese di giugno aveva collocato nel presbiterio, vicino alla balaustra, e che aveva ornata di drappi rossi, di ceri e di fiori che i devoti non facevano mancare freschi e profumati. Nella sua contemplazione non riusciva a separare le due immagini. Il… Read more →

Far Pasqua!

Già da qualche domenica, prima di Pasqua, don Vincenzo ricordava ai suoi fedeli il precetto di «far pasqua» e comunicava i tempi e le modalità. In quel periodo nulla e nessuno riusciva a farlo assentare dalla parrocchia: voleva essere presente in qualsiasi ora del giorno, disponibile per chiunque si avvicinasse alla chiesa per chiedere la confessione e la comunione. La… Read more →

L’abbraccio…di Gesù

Sull’altare maggiore della Chiesa campeggiava un grande crocifisso. Durante la Quaresima don Vincenzo era solito, per la sua meditazione quotidiana, soffermarsi a contemplare il Cristo in Croce. Non trascurava altre immagini presenti nella stessa chiesa che narravano la passione e la morte di Gesù. In un altare laterale, infatti, la devozione dei fedeli aveva appeso un quadro con una «deposizione».… Read more →

La vocazione di san Giuseppe

Don Vincenzo, in prossimità della festa di san Giuseppe, insieme al sagrestano si organizzò per addobbare l’altare a Lui dedicato. Riservava a sé di arrivare con la scala fino all’altezza della nicchia in cui c’era la statua per spolverarla e liberarla dalle ragnatele. Don Vincenzo che, oltre a cercare di stare in equilibrio, si abbandonava alla meditazione, fu attirato dal… Read more →