Una luce da Caravaggio

Nel cuore di uno dei focolai più critici del Covid 19 e con effetti drammatici, sorge uno tra i santuari mariani più frequentati dai fedeli. È il santuario di Caravaggio, in provincia di Bergamo e diocesi di Cremona.

Ai piedi dell’immagine della Madonna venerata come santa Maria del Fonte oggi, 1 maggio, i vescovi rappresentanti della Conferenza episcopale italiana affideranno l’Italia alla sua protezione materna.

Non è un atto di consacrazione, già avvenuto nel lontano 1959, ma un atto di affidamento, cioè una preghiera con la quale ci confessiamo suoi figli e riconosciamo la sua immutata cura verso ciascuno di noi.

Come alle nozze di Cana, dove non ha preso l’iniziativa di compiere il miracolo, ma ha sollecitato la fiducia nelle parole di Gesù – «Fate come vi dirà…» – chiediamo a Maria che «sostenga tutti nella fiducia, nella speranza»… e  ci conceda una lettura sapiente degli  eventi che hanno portato tanto dolore e sofferenza, perché ogni persona si apra all’amore verso ogni essere vivente e al rispetto della realtà creata.

Madre mia, fiducia mia!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: