Maria, Stella maris (Mese di maggio con V. Grossi – 10)

È comune opinione fra i Dottori della Chiesa che un devoto di Maria non può perire.

«Voi, dice S. Tommaso, chiamate Maria Stella Maris, ed a ragione perché, come i naviganti sono guidati al porto per mezzo della stella polare, così i cristiani sono guidati al cielo per mezzo di Maria». Non sono queste, o fratelli, pie esagerazioni; sono sicuro della verità che vi annuncio, poiché la Chiesa autorevolmente applica a Maria quelle parole della Scrittura: qui me invenerit (colla sincera devozione), inveniet vitam (della grazia) et hauriet salutem a Domino (la salute eterna) (Chi trova me, trova la vita e avrà la salvezza dal Signore). Appoggiato a tutte queste testimonianze io vi dico: rallegratevi, o devoti di Maria, perché voi avete il segno dell’eterna predestinazione alla gloria.

In questo piovere continuo di benefici, le umane generazioni la benedicono dispensiera di grazie.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: