Pagine di vita, racconti di un’anima (24)

Lodi, 30 Giugno 1898

Siamo in vacanza. Taddea si ferma a Maleo per fare il doposcuola alle bambine e io vado direttamente a Ponteterra. Sento che il distacco da lei è doloroso, ma prima di dividerci ci siamo promesse che ci saremmo scritte, da parte mia anche per condividere la verità sulla salute di suor Maria.

 

Maleo, 4 settembre 1898

Ogni volta che parto da Ponteterra è un emozione forte ma quest’anno il pensiero della malattia di suor Maria mi lascia ancora più triste. Porto con me però un bagaglio prezioso di esempi, di confidenze, di consigli e raccomandazioni. Mi è sembrato anche di capire che le sue forze fisiche, già scosse, ricevono un colpo duro a causa di una guerra muta e sorda da parte di alcune suore della comunità. Lei reagisce dicendo apertamente che offre la sua vita, anzi sta dando la sua vita per la salvezza dell’Istituto. Quante volte mi ha ripetuto che non si può amare senza soffrire. Eccomi allora pronta ad abbracciare la croce di tutti i giorni, di tutte le ore, di tutti i minuti e dire sempre sì alla grazia.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: