E non dimenticatevi di pregare per me… e non SOLAMENTE per me!

Ogni volta che il papa chiede di pregare per lui prende un nodo alla gola, perché se da una parte questa richiesta dice la piccolezza umana di fronte alla grandezza del compito, dall’altra non nasconde anche l’impervia fatica a guidare il gregge così variegato che Dio gli ha affidato.

In questi giorni il Papa distoglie l’attenzione dalla sua persona per portarla sulla Chiesa intera: chiede la preghiera mariana per salvaguardare l’unità della Chiesa.

Egli ritiene, infatti, che il vero male non è essere oggetto di accuse e di calunnie, ma che, accusandolo, «le pecore del gregge si disperderanno».

Noi desideriamo accogliere pienamente questo invito e con il piccolo mezzo del blog vogliamo darvi risonanza. Preghiamo per l’unità della Chiesa, intorno al suo Pastore, Gesù, e al suo vicario, papa Francesco.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: