Pentecoste: tempo dello Spirito, tempo dell’uomo

Pentecoste è il giorno in cui le distinzioni sono superate. C’è una lingua di fuoco per ciascuno degli abitanti della casa in Gerusalemme, nessuno escluso… Per le strade della città ci si capisce, anche se si parlano lingue diverse… Ognuno si scopre unico ed originale, appartenente ad un progetto aperto, quello dello Spirito, dove nulla è definito e previsto: Gesù… Read more →

Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia

In questa beatitudine colpisce, ancora una volta, la semplicità ed essenzialità di Gesù. Non si tratta di perseguire una giustizia fine a se stessa, ma di averne fame e sete, una fame e una sete che San Vincenzo Grossi spiega così: «…sono affamati di giustizia non gli accidiosi, ma quelli che cercano ogni giorno di andare avanti nel bene». In… Read more →

Beati quelli che sono nel pianto

«Beati quelli che sono nel pianto perché saranno consolati». Sembrerebbe una contraddizione leggere fra le righe di questa esortazione apostolica qualcosa come «pianto». Il papa, infatti, sostiene, ed è appurato, che la santità e la gioia si nascondono ed emergono, al tempo stesso, anche là dove tutto appare perso, oscuro. Ciò è incomprensibile alla mentalità corrente, la quale ci propone… Read more →

Beati i miti

«Beati i miti, perché avranno in eredità la terra» È una beatitudine non facile da capire e ancor più difficile da vivere, soprattutto in certe situazioni o momenti della vita. Una beatitudine che, quando sentivo commentare o spiegare da bambina, mi faceva pensare immediatamente all’immagine di un agnellino, tenero, mite, incapace di fare del male, tranquillo perché qualcuno si prendeva… Read more →