C’è calendario e calendario dell’Avvento! C’è quello della Kinder, di Venchi, di Sephora e chi più ne sa più ne aggiunga!

Ma c’è anche il nostro calendario che ogni anno, come blog, proponiamo.

Quello che ora presentiamo intende ripercorrere i racconti del Natale secondo gli evangelisti Luca e Matteo. Con un gioco semplice per essere accessibile a tutti, ci avviciniamo ai personaggi che animano le diverse scene e agli ambienti che fanno loro da scenario. Non vuole essere un passatempo, per dire che ci stiamo preparando al Natale, ma un tentativo di entrare nella verità storica del Natale e nel suo significato attuale per noi. La preghiera che ogni giorno viene proposta e suggerita ha proprio questo scopo: partire dal racconto per arrivare alle situazioni simili che si verificano ai nostri giorni, con animo attento e vigilante. La preghiera, infatti, è il filo rosso che unisce il passato storico, l’evento teologico e la nostra attualità.

Come funziona?

Il calendario segue le date, per cui si parte dal 27 novembre, prima domenica di Avvento.

Cliccando sulla data del giorno, si apre una finestrella che riporta il nome di un personaggio, di un luogo o di un elemento legato alla Natività e un indovinello con tre soluzioni possibili.

Selezionata la risposta esatta, apparirà il versetto biblico che la richiama e una preghiera che, per la sua brevità ed essenzialità, può essere pronunciata subito.

Nulla impedisce che tale preghiera possa essere ripresa durante la giornata e possa trasformarsi anche in un gesto concreto – affidato alla fantasia e generosità personale – sul tema proposto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: