La veste di don Vincenzo

«È un santo prete ma un po’ zoticone» disse di don Vincenzo il vescovo al sacerdote che era stato destinato come coadiutore a Vicobellignano. Conoscendo il carattere di Mons. Bonomelli non si può attribuire a queste parole un significato denigratorio, ma semplicemente una constatazione. Don Vincenzo, infatti, non aveva l’aria del «parigino», anche se vestiva pulito. La sua veste sdrucita… Read more →

La casa di don Vincenzo

La sua canonica era sullo stile delle abitazioni dei contadini, a fianco della casa dei fittavoli della parrocchia, bassa, semplice anche nella organizzazione degli spazi. Godeva di un privilegio che gli consentiva di mantenere i contatti quotidiani fondamentali della sua vita di sacerdote: la prossimità ai suoi fedeli e alla Chiesa. Non essenziale come la Tenda del Convegno, ma abbastanza… Read more →

La vocazione primordiale dell’uomo

La cura dei fedeli, le frequenti predicazioni fuori parrocchia, l’impegno assiduo nel seguire la fondazione dell’Istituto potevano lasciare tempo libero a don Vincenzo per coltivare qualche hobby, per dedicarsi a qualche attività che lo aiutasse a rilassarsi? Non aveva l’abitudine di concedersi una vacanza, gli sembrava di «andare a bere aria», diceva; era un lettore assiduo ma non un topo… Read more →

Se un membro soffre…

In questo scorcio di estate distratta per gli ultimi giorni di vacanze da godere e frastornata per i disastri nazionali, il Santo Padre ha dedicato una  lettera sul tema degli abusi sessuali sui minori, perpetrati   nell’ambito ecclesiale da parte di chi doveva prendersi cura di loro. Tale questione non cessa di essere uno dei nodi più difficili da sciogliere nella… Read more →

Sacerdos alter Christus

Non è inconsueto incontrare dei celebranti, che pur rispettando le indicazioni che salvaguardano il rito dalle arbitrarietà, introducono nella celebrazione eucaristica gesti e segni simbolici, pause di silenzio o didascalie, adattamenti dei testi al contesto, coinvolgimento particolare dei fedeli. Solitamente si tratta di piccole iniziative riconducibili alla creatività e che non cambiano la sostanza, ma raccontano invece l’infinita varietà dell’approccio… Read more →

Don Vincenzo e… «l’altra metà del cielo» (2)

Le suore, a chi appartengono? Peppina, Luigia, Angelina, Marina, Taddea, Martina, Maria, Rosina, Artemisia, Maddalena… sono solo alcuni dei nomi delle prime religiose di don Vincenzo. La diversità delle loro provenienze, dal cremonese al lodigiano, dal mantovano al guastallese, portò in stretto contatto culture, tradizioni ed esperienze totalmente diverse e in alcuni casi contrapposte: c’erano l’insegnante e la contadina, la… Read more →