Categoria: La dimensione teologica nella vita di san Vincenzo Grossi

Dal Vangelo alle Relazioni (1)

La vita di un parroco è punteggiata da una moltitudine di relazioni: con i superiori, con i confratelli, con i propri fedeli, con i collaboratori più stretti e con le persone incontrate casualmente. C’è un registro per ogni tipologia di rapporto: la deferenza con il vescovo, la fraternità con i confratelli, la paternità con i fedeli, la corresponsabilità con i… Read more →

“Va’ dove io ti indicherò”: il discernimento (3)

Con l’approvazione dicoesana lo sviluppo dell’Istituto era benedetto, ma non fu immune da successive ulteriori fatiche, conflitti e discernimenti. Dopo una decina d’anni si presentò la necessità di scegliere se rimanere una associazione di fedeli, o un vero e proprio istituto religioso. Nel discernimento don Vincenzo trovò una grande collaborazione in madre Ledovina Scaglioni, alla quale affidò il lavoro di… Read more →

“Va’ dove io ti indicherò”: il discernimento (2)

La fatica del discernimento però era tutta e solo sua, e la consumava ai piedi del tabernacolo della sua chiesa sepolta nella campagna della bassa, soprattutto di notte o nelle mattinate in cui la chiesa era desolatamente deserta. In quelle lunghe pause di preghiera e di silenzio, come nelle frequenti e brevi visite, intesseva un dialogo con Dio e srotolava… Read more →

«Va’ dove io ti indicherò»: il discernimento (1)

Don Vincenzo è stato unanimemente e positivamente descritto come una persona sempre uguale a se stesso e inalterabile. Tanta imperturbabilità, però, può indurre a ritenerlo un prete senza emozioni, inscalfibile, soprattutto senza paure e dubbi. Sicuramente l’ascesi gli ha consentito di tenere sotto controllo ogni manifestazione dei suoi pregi come delle sue passioni. Tutto questo, però, non lo ha preservato… Read more →

Dai segni al… «Segno»

Don Vincenzo è stato un prete all’antica, più ancora dei suoi tempi, ma non in tutto e non sempre. Ha vissuto, infatti, con una singolare fantasia e forse un po’ di genialità alcune scelte importanti nelle quali ha investito la maggior parte delle sue energie umane e spirituali. Lo ha fatto con una libertà e creatività che hanno avuto del… Read more →

Di grande ingegno… secondo lo Spirito

«Avrebbe potuto farsi una posizione, per il suo ingegno, come altri familiari…», le sue scelte, però, presero un orientamento diverso rispetto la professione di avvocato o di professore pur socialmente utili, ma sicuramente lontane dalla prossimità ai  poveri che lui coltivava e perseguiva, in un’epoca in cui essere poveri era una condizione di normalità. Alla sua famiglia non mancavano le… Read more →